Italiano

Che cos'è il Socialismo

Nel corso degli anni, la parola Socialismo è venuta a definire gli obiettivi e i principi di svariate organizzazioni, e il regime politico di numerosi Stati. La stragrande maggioranza degli italiani associa oggi l'idea del socialismo a partiti come i DS, il PSDI, il Nuovo PSI, I Socialisti, il PRC, il PdCI, o altri dell'estrema sinistra, oppure a paesi come la Cina, Cuba o la Russia nei giorni dell’Unione Sovietica.

Che cos'è la proprietà comune?

Il fondamento di qualsiasi società è il modo in cui i suoi membri sono organizzati per la produzione e la distribuzione della ricchezza. Se solo un gruppo della società controlla l'uso dei mezzi di produzione, vi è una società di classe. Un altro modo di esprimere la stessa idea è che i membri di questo gruppo o classe possiedono i mezzi di produzione, dal momento che poter controllare l'uso di qualcosa è come possederlo, con o senza dei titoli di proprietà legali.

È ancora tempo di elezioni

Ogni quattro o cinque anni gruppi di politici di professione competono per il tuo voto con lo scopo di ottenere per se stessi una posizione privilegiata, questa volta nel Parlamento Europeo. Tutti i partiti e i candidati (ad eccezione dei rarissimi candidati del Movimento Socialista Mondiale) offrono solo cambiamenti minori all’attuale sistema. Ecco perché qualunque candidato o partito vinca non vi è nessun significante cambiamento del presente stato delle cose. Continuamente vengono fatte promesse che poi vengono ritirate, vengono fissati obiettivi che poi

Il bisogno di socialismo

La storia del XX secolo è stata caratterizzata da rivoluzioni, controrivoluzioni, colpi, crolli di regime e guerre di genocidio. Il capitalismo sembra aver eliminato tutti i possibili rivali, benché ancora non risponda ai bisogni fondamentali della gente.

È vero che la privazione materiale – almeno in questa parte del mondo – è minore rispetto a quando il Partito Socialista della Gran Bretagna è stato formato nel 1904. Ma è anche vero che da allora c'è stato uno sviluppo tremendo delle forze di

La delusione antimperialista

Nel corso del XX secolo il socialismo, nel suo significato, venne trasformato da una dottrina e indirizzo associati all'emancipazione della classe operaia in una dottrina e indirizzo associati al nascente potere delle elite nazionaliste ed antimperialiste delle zone economicamente meno sviluppate del mondo.

Il punto di partenza fu rappresentato dalla presa del potere in Russia nel 1917 da parte di una elite la quale aveva ereditato la sua ideologia dal movimento operaio, ma che in

Un capitalismo europeo o un socialismo mondiale?

In giugno milioni di elettori in 25 diversi paesi europei sono chiamati a eleggere il Parlamento Europeo. Saremo di fronte a una scelta di candidati apparentemente vasta - conservatori, liberali, social democratici, centro destra, centro sinistra, nazionalisti, razzisti, fascisti, ex-comunisti, trotzkisti e altri sinistroidi che asseriscono di essere socialisti - ma di fatto tutti loro puntano a mantenere, in una forma o in un'altra, il sistema capitalista della padronanza statale o privata e della produzione per profitto.